Fuori da scuola, dentro la storia - Una mattinata per le vie del nostro centro storico
 
Stai leggendo il giornale digitale di Pantini Pudente su
Clicca qui per leggere il giornale di un altro Istituto.

Pantini Pudente Iniziative 26/11/2017 26/11

Fuori da scuola, dentro la storia

Una mattinata per le vie del nostro centro storico

Nella giornata di sabato 11 novembre 2017, le classi 4F e 5F del Liceo Linguistico “Pàntini  - Pudente” hanno trascorso una giornata lontana dai banchi di scuola, intraprendendo un percorso alla scoperta del patrimonio artistico e culturale di Vasto attraverso la visita di cinque differenti siti. Accompagnati dalla prof.ssa Lina Di Biase come prima tappa i ragazzi hanno visitato il Portale di S. Pietro, unico elemento ancora presente, dopo la disastrosa frana del 1956, della chiesa omonima, costruita  in stile romanico. Il portale presenta un bassorilievo del Cristo deposto, caratterizzato dal capo ornato da una corona regale, al posto della classica corona di spine.

 Il gruppo si è diretto nella vicina chiesa di Sant’Antonio dove gli alunni  della 5 F di hanno illustrato  le caratteristiche della chiesa. L’edificio è stato costruito nel tredicesimo secolo  con la facciata che si presentava interamente in cotto, anche se tutt’ora ciò è visibile solo nella parte superiore, e con un portale di stile gotico. Sopravvissuta ad un incendio e ricostruita in età barocca all’interno presenta un’unica navata. Tra gli elementi più importanti  abbiamo un Crocifisso ligneo dello scultore napoletano Giacomo Colombo e sei statue lignee di San Francesco, San Bonaventura e del Cristo Risorto, di San Pietro, San Paolo, Santa Liberata.

 Il terzo luogo visitato è stato la Chiesa di San Giuseppe. Ubicata nel pieno centro di Vasto e risalente al 1262, fu inizialmente dedicata a Santa Margherita, in seguito a Sant’Agostino, e infine a San Giuseppe.  La facciata espone un portale in stile gotico con arco a sesto acuto e un rosone duecentesco con corone floreali. Ideata con pianta a croce latina e navata unica, la chiesa era originariamente barocca, per poi essere stata ricostruita nell’Ottocento in maniera neogotica a due colori. Tra le opere di maggior rilevanza al suo interno troviamo un trittico del 1505, di Michele Greco di Valona, e degli affreschi di Achille Carnevale, recentemente restaurati .

La quarta tappa è coincisa con la Chiesa di Santa Maria del Carmine, anticamente inaugurata come San Nicola degli Schiavoni e in seguito demolita nel 1638 e ricostruita con il nome attuale. Ideata dall'architetto napoletano Gioffredo, la chiesa è uno degli esempi più rilevanti del barocco abruzzese,  presenta una pianta a croce greca, caratteristica non comune nelle chiese della regione. All'interno si possono ammirare La Presentazione di Maria del pittore napoletano La Gamba sull'altare maggiore  e alcuni dipinti di artisti locali sull'altare minore.

A completare la visita alla Chiesa del Carmine, la dott.ssa Maria Rosaria Pacilli e la prof.ssa Lucia Serafino hanno accompagnato gli studenti ad esplorare i locali semipogei, appartenenti al convento settecentesco dei padri lucchesi. La visita nei magazzini sotterranei è stata            suggestiva e caratterizzata da un'atmosfera di mistero.

L'ultima tappa della mattinata è stata la Chiesa di Santa Maria Maggiore. L'edificio, con esterno neoclassico e l'interno tardo-barocco, presenta una pianta a croce latina ed è decorata da numerosi affreschi, dipinti e motivi floreali. Ad assistere le studentesse della classe quinta nella guida è stata utile la presenza del parroco  Don Domenico, che ha arricchito le spiegazioni e approfondito il significato spirituale delle opere.

In conclusione  i ragazzi del liceo linguistico hanno capito che nonostante per anni si cammini tra le strade della propria città, spesso non ci si rende conto di quanta bellezza, arte e cultura si possa nascondere dietro le porte degli edifici davanti ai quali si passa indifferenti, senza mai soffermarsi ad apprezzare e riconoscere la loro importanza.

 Serena Baiocco e Leonardo Marangione

di Redazione Pantini


Parole chiave:

patrimonio

Condividi questo articolo




 

edit

Scrivi su Scuolalocale clear remove

Scrivi un articolo e invialo alla redazione di un Istituto.
account_circle
email
local_phone
pin_drop
Seleziona la redazione a cui inviare il tuo articolo

edit
mode_edit
Foto attach_file
Indietro
thumb_up

Il tuo articolo è stato inviato alla redazione da te indicata!

Attendi una loro risposta, grazie!

doneChiudi
Racconta la tua esperienza in un progetto di alternanza Scuola-Lavoro.
Inserisci i tuoi dati, seleziona il progetto e racconta la tua esperienza. La redazione e il capo-redattore riceveranno e pubblicheranno il contenuto su Scuolalocale, nell’area progetti Scuola-Lavoro.
account_circle
email
local_phone
pin_drop
Seleziona la redazione del tuo Istituto o quella alla quale vuoi inviare il tuo articolo
Seleziona il progetto che vuoi raccontare. Non c'è? Chiedi subito al tuo tutor aziendale di inserirlo!
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
Foto attach_file
Indietro
thumb_up

Il tuo articolo è stato inviato alla redazione da te indicata!

Attendi una loro risposta, grazie!

Invia la tua Idea clear remove

Descrivi la tua idea e inviala a Scuolalocale.
account_circle
pin_drop
Seleziona il tuo Istituto

Seleziona l'ambito della tua idea

mode_edit

thumb_up

La tua idea è stata inviata a Scuolalocale!

Grazie!

doneChiudi
Chiudi
Chiudi